Il video curriculum è un filmato, della durata massima di 3 minuti, che permette di raccontare le proprie esperienze formative e professionali e rendere visibili determinate competenze (tecnico professionali, linguistiche, informatiche e trasversali) di cui si è in possesso.

Un video curriculum si compone di 4 fasi:

  1. Chi sono? È la fase in cui fornire utili indicazioni sulla personale storia formativa, su alcuni tratti distintivi della personalità, su specifiche precedenti esperienze lavorative. Il racconto deve incuriosire ed interessare il destinatario, distinguerlo dagli altri potenziali candidati, non deve essere la mera ripetizione di quanto riportato nel CV tradizionale.
  2. Cosa so fare? È la fase in cui bisogna tradurre le esperienze in competenze in grado di interessare il potenziale datore di lavoro. È possibile imparare a descrivere ed argomentare adeguatamente le proprie competenze, anche con esempi pratici in modo da fornire una concreta dimostrazione delle competenze tecniche o trasversali di cui si è in possesso.
  3. Io nel futuro. È la fase in cui descrivere le personali aspettative, vocazioni o progettualità legate al futuro professionale, dall’occupazione ricercata al ruolo che vorrà assumere progressivamente all’interno dell’organizzazione.
  4. Chiusura. Chiudere il video con un elemento particolarmente distintivo in grado di sorprendere, incuriosire e convincere il selezionatore a contattare e convocare il candidato. Inoltre in questa fase è opportuno ricordare le info di contatto per consentire al selezionatore di comunicare con l’utente (e-mail, telefono, skype, ecc.). Ricordatevi di ringraziare sempre per l’attenzione alla fine del video.

 

Per realizzare un semplice ed efficace Video CV occorre disporre di:

  • Videocamera o smartphone;
  • Supporto per dispositivo di registrazione;
  • Programma di editing video.

 

Ci sono delle indicazioni e dei comportamenti da tenere ben a mente per realizzare un buon Video CV:

  • Guardare dritti nella telecamera;
  • Parlare lentamente e in maniera chiara;
  • Non sorridere troppo;
  • Apparire naturali ed evitare di leggere;
  • Vestire in maniera appropriata e consona al messaggio che si intende comunicare e al destinatario al quale ci si rivolge, tenendo conto della propria personalità;
  • Gestire la comunicazione (verbale e non verbale), è importante controllare la voce, la dizione, il linguaggio del corpo ed in particolare la mimica facciale e gestuale;
  • Utilizzare una stanza quanto più isolata possibile dai rumori;

Curare la luminosità del video, per farlo è necessario posizionarsi correttamente rispetto alla fonte di luce.