Attività sostitutive

Lo/a studente/ssa che ritenga di avere svolto o di svolgere, autonomamente, e al di fuori del proprio iter formativo universitario, successivamente alla propria immatricolazione, attività equipollenti a quelle di tirocinio,  cioè, che hanno un'evidente attinenza rispetto a quanto riportato nel Regolamento Tirocini Formativi, e che siano comprovabili attraverso dettagliata e chiara certificazione, può fare richiesta, corredata di apposita documentazione (includente il già previsto 'modulo per il riconoscimento crediti' per attività di tirocinio), alla Commissione di Tirocinio, affinché sia accolta la suddetta richiesta di riconoscimento dell 'attività sostitutiva del tirocinio'.

La Commissione di Tirocinio esamina le richieste e, in caso di valutazione positiva - per il conseguente riconoscimento dell'attività svolta - attribuisce i corrispondenti C.F.U.

La Commissione, inoltre, esamina le richieste di esonero dal tirocinio presentate dagli studenti, giustificabili esclusivamente per gravi e comprovati motivi (di salute, familiari, etc.), purché accompagnate da idonea e completa documentazione: in caso di riconoscimento dell'esonero, la Commissione indica le attività didattiche e il percorso formativo sostitutivo - alternativo del tirocinio, nonchè le modalità per l'acquisizione dei C.F.U. previsti, corrispondenti a quelli che lo/a studente/ssa avrebbe dovuto conseguire con lo svolgimento 'ordinaro' di tirocinio, così come previsto dall'ordinamento didattico del Corso di Studi di appartenenza.